logo per la stampa

Lubrificazione progressiva per macchine movimentazione materiali

Il sistema su misura per la gru portuale

 
 

La capacità di sviluppare soluzioni adatte all’utilizzo in varie applicazioni e la presenza capillare all’estero ci ha permesso di intervenire prontamente e di sviluppare un sistema di lubrificazione capace di soddisfare le richieste del cliente.
In questa occasione DropsA ha messo a disposizione di un’azienda che opera nell’industria siderurgica la propria esperienza e conoscenza per installare un sistema di lubrificazione su una gru portuale costruita nell’area portuale di Bilbao, grazie all’intervento della nuova assistenza locale di Barcellona.

Le gru portuali sono grandi strutture impiegate nei porti per lo sbarco e l’imbarco di merci e materiali speciali dal peso molto elevato che sono destinati all’applicazione industriale. L’elevata intensità di lavoro a cui sono sottoposte per gli spostamenti rende necessaria l’installazione di un sistema che sia in grado di lubrificare i componenti che vengono sollecitati durante la movimentazione.

Un sistema efficiente e flessibile
Dopo un’attenta analisi e valutazione delle problematiche, è stato installato un sistema progressivo con la pompa Mini Sumo e i dosatori progressivi SMX in acciaio inossidabile AISI 316, che consente di fornire una quantità misurata di grasso e di  automatizzare il processo di lubrificazione di molti punti, sfruttando allo stesso tempo il beneficio della flessibilità  nel poter aggiungere o rimuovere i punti di lubrificazione nel bel mezzo dell’installazione. Per l’occasione sono stati utilizzati componenti testati per l’applicazione in un ambiente dalle condizioni difficili come quello marino.
Questa tipologia di sistema di lubrificazione ha consentito di massimizzare l’efficienza dell’intera struttura grazie ad un impianto in grado di fornire la corretta quantità di grasso per la lubrificazione dei cuscinetti alla base della piattaforma e nelle braccia della gru, che sono distanti tra loro e situati  in posizioni difficili da raggiungere, dando inoltre la possibilità di sfruttare i controlli elettronici grazie al nostro Ultrasensor 2 in acciaio inossidabile (AISI 316), per assicurarsi del corretto svolgimento del processo di lubrificazione.

Leggi il case study>>